17 marzo 2012
VALBRENTA Festa dell’emigrante ad Annecy

Cento in Francia

Il Gazzettino 17/03/2012

Sabato 17 Marzo 2012,
È sempre vivo il legame che lega le migliaia di emigranti che hanno lasciato la
Valbrenta, per cercare lavoro all’estero, con il paese di origine.
Anche quest’anno si rinnova l’appuntamento con la «Festa degli Emigranti» nella
città di Annecy, affacciata sul pittoresco lago omonimo, gemellata con Vicenza,
nell’Alta Savoia francese. La partecipazione all’evento si preannuncia ancora più
numerosa del solito e saranno infatti almeno un centinaio i valligiani che
prenderanno parte alla spedizione, in calendario giusto oggi. Alla festa sono attese
oltre 500 persone originarie della Valbrenta, provenienti dalla Savoia e dalle regioni
vicine, sia dall’Italia che dalla Svizzera. Una festa molto attesa ed apprezzata da
generazioni di emigranti e loro discendenti, che popolano la zona, affettuosamente
legati alle proprie origini, per riassaporare, in una ventata di ricordi, il piacere
d’incontrare i propri conterranei, rivedere amici e familiari dopo tanti anni di
lontananza.
Promotrice di questo sentito appuntamento è l’Associazione Amici della
Valbrenta, nata nel 1993, in Alta Savoia, per mantenere vivi i legami con la terra
d’origine, della quale è stato presidente per tanti anni Carlo Zuliani, originario della
contrada del Merlo, in comune di San Nazario, deceduto lo scorso anno e
avvicendato, da tre anni, da Luigi Guizzi. Il programma della festa prevede
l’esibizione del Coro Valbrenta al seguito della comitiva, con canti tradizionali della Valle, nella chiesa italiana di San Francois. Lo stesso coro, la mattina seguente,
animerà anche la funzione religiosa.
Seguirà l’incontro tra le delegazioni degli emigranti, il pranzo comunitario
nell’incantevole paesino di Poisy, sulle colline di Annecy, intrattenimenti e balli
accompagnati dall’orchestra. Durante il viaggio di ritorno, sosta a Rocchetta Tanaro,
presso la sede alpina del locale gruppo, gemellato con gli alpini di San Nazario.
© riproduzione riservata

> Cento in Francia - PDF, 43.9 Kb
Data di pubblicazione: 18 marzo 2012
Disqus