5 febbraio 2012
VALSTAGNA La sottosezione Canal di Brenta è retta da Fiorenzo Gheno

Il Cai programma interventi sui sentieri

Il Gazzettino 05/02/2012

Sono oltre 120 i soci iscritti alla sottosezione del Club Alpino Italiano «Canal di
Brenta», nata oltre 20 anni fa con l’obiettivo di rappresentare un punto di riferimento
per tutti coloro, valligiani e non, che desiderano accostarsi al grande e variegato
mondo della montagna. L’attività svolta è prevalentemente escursionistico culturale,
con numerose proposte orientate a soddisfare sia l’escursionista poco allenato, che
quello più ambizioso.
Oggi la Canal di Brenta, del reggente Fiorenzo Gheno, è collegata alla sezione di
Bassano, ma autonoma nella gestione e nelle iniziative, interprete delle esigenze
espresse dalla realtà locale nella quale opera con efficacia e abnegazione,
favorendo ed incentivando la frequentazione e la conoscenza del mondo della
montagna, che sempre affascina e avvince per il suo patrimonio ambientale e la sua
storia. I soci del gruppo sono anche impegnati per la salvaguardia, il recupero ed il
mantenimento del patrimonio sentieristico, storico e rurale presente sui versanti della
Valbrenta.
Nel programma 2012 sono, infatti, previsti interventi sui sentiero del Vù e Pierino
Dalla Zuanna, la Calà del Sasso ed il covolo del Brigante.

Data di pubblicazione: 8 marzo 2012
Disqus