Il castello con la curia ezzeliniana di Solagna e la pieve di Santa Giustina

Nel 1760 l’antico Ospedale è ricordato fra i pochi beni della chiesa di Solagna. Risultava affittato in parte ai Callegari, i quali pagavano « quarta una formento [all’anno] per affitto della Fossa dietro l’Ospedale, di ragione di questa Chiesa » (APS, Libro de’Livelli, Affitti e Legati ecc 1760, a carte 15).” Da Signori F., Storia di Solagna e del suo territorio, le origini, Solagna-Cittadella 1995, p. 89.

L’ospedale si trovava sulla Cal Maggiore, vicino alla casa dei Bozzola (oggi Trattoria da Doro) e alla Piazzetta del Comune (ASBas, not. Baldassare Sguario, 28 marzo 1534: « In domo heredum quondam ser Victoris Thadei de Solanea posita prope hospitale Solaneae »).

Per quanto riguarda i Callegari riportiamo una notizia che riguarda il castello e il palazzo degli Ezzelini:
“I suoi edifici vennero inglobati nel nucleo urbano del paese come fu anche del Palazzo grande degli Ezzelini. Questo palazzo esisteva ancora fino alla seconda metà del XIX secolo. L’ultimo proprietario fu il Comune di Solagna che lo acquistò dalla famiglia Callegari per poi raderlo al suolo.
Si conservano ancora i microtoponimi di Prà, Fossa, Ponte, Porta” [1].
“Intorno alla Chiesa di Santa Giustina di Solagna esisteva in antico un castello, e non lungi eravi un gran palazzo abitato dagli Ecelini”: “ Verci, Cod. Ecel. Doc. 48; Bianchin, Appunti storici. – Questo castello fu demolito per ordine della Republica Veneta nel 1625. Il palazzo degli Ecelini, ultimamente di proprietà Callegari, venne acquistato dal Comune ed atterrato.” In: Sartori F., Guida storica delle chiese parrocchiali ed oratorii della città e diocesi di Padova, Padova 1884, p.202, 204.

Clicca sull'immagine sottostante per vederla ad alta definizione

Clicca sull'immagine sottostante per vederla ad alta definizione

[1Vedi nostra scheda sul castello di Solagna

Data di pubblicazione: 16 agosto 2010
Disqus