9 marzo 2012
SAN NAZARIO La presidente del Fai: «Rimediare al degrado»

Lanari, contrada fantasma

Il Gazzettino 11/03/2012

Lanari, il piccolo borgo di antiche origini che ha dato vita al paese di San Nazario,
pare caduto in oblio. Entrando nella borgata, il brusco impatto con uno scorcio di
case in degrado, fa percepire un senso di abbandono. Il problema della scarsa
residenzialità in Valbrenta è molto accentuato, come dimostrano inesorabilmente le
statistiche ed in particolare nelle borgate più piccole, dove i servizi sono scomparsi,
che si stanno svuotando sempre più. Anche l’impegno di tante persone che, con
grandi sacrifici, rimangono ancorate al paese natio, recuperando e restaurando
vecchie abitazioni alle quali sono legate da tanti ricordi, è però vanificato o
comunque sminuito dall’immagine decadente che traspare in alcune contrade.
Biglietto da visita che nuoce all’immagine del borgo e del paese, poco gratificante
per chiunque. «Molti abitanti di Lanari - spiega Mariarosa Zanotto, abitante al civico
19, - hanno rimesso a nuovo le vecchie abitazioni, dando un tocco di vivacità
all’antica borgata, ma purtroppo il senso di abbandono di alcune case fatiscenti
all’ingresso della contrada, che rappresentano anche un pericolo per i passanti, ne
vanificano l’impegno e l’intento di mantenere vivi questi angoli caratteristici del
paese». Anche nell’ultima occasione di maltempo, pezzi di cornicione sono caduti
sulla strada comunale, mentre altri sono in equilibrio precario ed hanno richiesto
l’intervento di volontari per liberare la carreggiata. «Da più di un anno ho segnalato,
come altre persone, il pericolo e da informazioni presso l’ufficio tecnico, risulterebbe
che la casa pericolante potrebbe essere abbattuta, ma tranne un paio di transenne,
nulla si è mosso». E non è la sola lamentela. «All’ingresso della borgata c’è un muro
sulla strada comunale, lungo circa un centinaio di metri, che si è inclinato e, al
passaggio di camion o autobus, continua a franare sui campi sottostanti. Era anche
stata promessa, dalla precedente amministrazione, la pavimentazione della
piazzetta della contrada Lanari, ma stiamo ancora aspettando». «Siamo impegnati
con il Fondo Ambiente Italiano - conclude la Zanotto, presidente del Fai bassanese, -
nel recupero delle borgate storiche, con la speranza che anche gli enti preposti siano
sensibili a questa iniziativ».
Roberto Lazzarato

Data di pubblicazione: 12 marzo 2012
Disqus