Le “masiere” del Canale di Brenta

’Il Canale di Brenta è un’angusta valle solcata dal fiume omonimo, situata nelle Prealpi Venete tra i rilievi dell’altopiano dei Sette
Comuni e il massiccio del Grappa; ha una lunghezza di circa 30 chilometri, una larghezza del fondovalle mediamente inferiore a
1 chilometro e un’estensione valliva di circa 60 chilometri quadrati, amministrativamente divisa tra 6 comuni (Bassano del Grappa,
Campolongo sul Brenta, Valstagna, Cismon, San Nazario e Solagna) in provincia di Vicenza. La stretta e profonda valle di origine fluvioglaciale assume le sembianze di un braccio con gomito piegato ad angolo retto all’altezza di Valstagna, il centro più importante del Canale; il tratto più settentrionale mantiene un orientamento nw-se, il tratto meridionale fino allo sbocco in pianura ha direzione nesw. Il differente orientamento e le relative variazioni di insolazione concorrono a spiegare l’innalzamento dei limiti altimetrici delle colture soprattutto sul versante nor-doccidentale, fittamente terrazzato e appoderato anche fino a 600 metri di quota...’

A. CHEMIN, M. VAROTTO, Le “masiere” del Canale di Brenta, in G. SCARAMELLINI – M. VAROTTO (a cura), Paesaggi terrazzati dell’arco alpino – Atlante, Marsilio, Venezia 2008, pp. 97-101

Clicca qui sotto per scaricare il Pdf dell’articolo

Data di pubblicazione: 24 agosto 2010
Disqus